Penale

18 Gennaio 2017

Atti persecutori: si al sequestro preventivo dell’automezzo utilizzato per commettere il reato.

Atti persecutori: si al sequestro preventivo dell'automezzo utilizzato per commettere il reato.

18 January 2017

L’art 612 bis, 1^ comma, c.p. prevede che “Salvo che il fatto costituisca più grave reato, è punito con la reclusione da sei mesi a cinque anni chiunque, con condotte reiterate, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l’incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita”.Nel caso analizzato da Cassazione Penale Sezione Quinta nella sentenza n. 1826 pubblicata il 16.1.2017 (udienza del 24.10.2016) alcuni soggetti avevano sistematicamente utilizzato un autocarro e una macchina parcheggiando in modo tale da impedire che i clienti della persona offesa potessero raggiungere l’esercizio commerciale gestito da quest’ultimo oppure impedendo alla persona offesa di poter parcheggiare nei posti auto di sua proprietà.

Il tutto era stato ripreso da videocamere e, a seguito di denuncia, il GIP aveva emesso ordinanza di convalida di sequestro preventivo d’urgenza e contestuale decreto di sequestro preventivo dell’autocarro e dell’autovettura.

La Quinta Sezione della Corte di cassazione, con la sentenza sopra indicata, ha affermato la legittimità del sequestro preventivo dell’automezzo utilizzato per commettere il reato di atti persecutori, in presenza dell’uso reiterato e sistematico di esso, finalizzato a produrre uno degli eventi previsti dalla fattispecie di cui all’art. 612-bis cod. pen.
Link per leggere la motivazione sul sito della Corte:  Cass Pen n 1826 del 2017

Ultimi articoli

Civile 18 Febbraio 2020

Esecuzioni: cancellazione dei gravami e definitivita’ del decreto di trasferimento.

La Prima Sezione civile della Cassazione ha disposto la trasmissione degli atti al Primo Presidente per l’eventuale rimessione alle Sezioni Unite della seguente questione di massima di particolare importanza, di rilevante impatto sul contenzioso in materia di vendite esecutive o fallimentari: se, nei procedimenti di espropriazione e vendita forzata immobiliare, il decreto di trasferimento del bene, recante l’ordine di cancellazione dei gravami (pignoramenti, ipoteche, privilegi, sequestri conservativi) determini, in forza dell’art.

Civile 18 Febbraio 2020

Divorzio e necessità o meno del notaio per i trasferimenti immobiliari.

La Prima Sezione civile della Cassazione ha disposto la trasmissione degli atti al Primo Presidente per l’eventuale rimessione alle Sezioni Unite della seguente questione di massima di particolare importanza, di rilevante impatto sul contenzioso in materia di separazioni e divorzi: se, ai sensi dell’art.

Civile 26 Dicembre 2019

Incidente in area privata: opera la copertura assicurativa per la R.C. auto?

L’art. 122 del codice delle assicurazioni private prevede che “1.

Amministrativo 19 Dicembre 2019

PAT: sospensione feriale e termine per impugnare le ordinanze cautelari

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana con ordinanza n.

torna all'inizio del contenuto